Latiano

Adotta un cane, non paghi la Tari: l'iniziativa dell'opposizione per alleviare il problema del randagismo

martedì 26 gennaio 2016
I benefici che l'iniziativa potrebbe portare se recepita sarebbero 3: casa e amore per il cucciolo; esenzione della Tari per chi lo adotta; risparmio del Comune che non dovrebbe più pagare la retta per il mantenimento dell'animale in canile.

Adottare un cane, a Latiano, potrebbe diventare, oltre che un atto d'amore e di civiltà nei confronti degli animali, anche un buon motivo per un risparmio sulle tasse. 

Una parte dell'opposizione seduta in Consiglio Comunale, composta dai consiglieri Giovanni Bruno, Edmondo Caniglia e Claudio Ruggiero, ha presentato all'ufficio protocollo del Comune, nelle scorse settimane, una mozione con la quale si propone di sgravare i costi della Tari, la tassa sui rifiuti, a quelle famiglie che dovessero decidere di prendere in affidamento un quattrozampe ricoverato nella struttura convenzionata col Comune, i Giardini di Pluto di Carovigno.

«Proponiamo – si legge nella mozione dell'opposizione - che a ogni nucleo familiare di Latiano che adotta un cane, solo uno al fine di evitare azioni speculative, venga corrisposto un contributo annuo pari alle spese della Tari, a partire dall’intero compimento del primo anno di adozione. Questo per tutta la durata della vita dell’animale. Il Comune di Latiano, inoltre, dovrebbe provvedere ogni anno, attraverso gli organi preposti, a controllare che l’animale adottato sia in buona salute e che venga idoneamente accudito».

L'intento dei consiglieri è quello di ottenere un triplice vantaggio: una casa per i cuccioli, un risparmio per le famiglie che adottano uno dei 53 cani “latianesi” di stanza al canile di Carovigno e un altro risparmio per le casse comunali che rinuncerebbero alla Tari degli adottanti ma non dovrebbero sborsare la quota per il mantenimento degli animali nella struttura. il Comune di Latiano mantiene presso i Giardini di Pluto, appunto, 53 cani con una spesa annua complessiva presunta di 44mila euro: per ogni cane, quindi, il Comune spende 2 euro e 20 centesimi al giorno. «Chiediamo che l’amministrazione si adoperi per una campagna di sensibilizzazione finalizzata ad arginare il problema del randagismo e del fenomeno dell’abbandono degli animali, promuovendo una cultura del "possesso responsabile dell'animale da compagnia", ricordando ai cittadini che abbandonare è un reato che produce sofferenza all'animale ma che può causare seri problemi alla salute pubblica, incidenti stradali e aggressioni». Bruno, uno dei proponenti, rivendica la bontà della proposta, ricordando che tali iniziative sono state già adottate con successo altrove. 

«Il nostro intento non è solo quello di dare un tetto al cane ma anche di fargli ricevere l'amore di una famiglia: nel nostro paese ci sono tanti amanti degli animali che, purtroppo, non possono accudire un cane viste le spese da sostenere. Perché non sfruttare quest'occasione, dato che quest'idea è realtà in altre città?». 

L'amministrazione comunale sta studiando le misure per contrastare questo fenomeno studiando la proposta dell'opposizione ma perseguendo anche una strada propria. «In questi giorni siamo stati ai Giardini di Pluto – spiega l'assessore al randagismo Mariapaola Ingusci – Premesso che i cani di nostra proprietà stanno bene e sono tutti potenzialmente adottabili, stiamo lavorando, insieme ai volontari dell'Enpa, a delle soluzioni per incentivare le adozioni: stiamo mettendo a punto un progetto che permetta a famiglie, gruppi di persone o a strutture sociosanitarie di poter beneficiare della presenza di un cane a scopo terapeutico. Il nostro lavoro è mirato a ottenere il benessere degli animali e un risparmio per le casse comunali. Siamo aperti al confronto con tutti: l'importante è raggiungere il risultato».
Altri articoli di "Latiano"
Latiano
13/09/2019
I Carabinieri del Compagnia di San Vito dei Normanni e della Stazione di Latiano hanno ...
Latiano
09/09/2019
I Carabinieri della Stazione di Latiano, a conclusione ...
Latiano
03/09/2019
I Carabinieri della Stazione di Latiano, a conclusione ...
Latiano
02/09/2019
LATIANO - Non potrà avvicinarsi a meno di 300 metri dai luoghi frequantati dalla ...