Torre Santa Susanna

Inseguimento e schianto contro l'albero: a casa anche una pistola

giovedì 12 aprile 2018
Torre Santa Susanna: i carabinieri arrestano 36enne per rapina aggravata, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.

I carabinieri di Francavilla Fontana, congiuntamente ai militari del nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Brindisi, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per resistenza pubblico ufficiale, ricettazione e rapina aggravata, Patrizio Tamburrini, francavillese di 36 anni.

I fatti a Torre santa Susanna, verso le ore 12 di ieri, quando una pattuglia delle stazioni di Torre Santa Susanna ed Erchie ha incrociato una Nissan Micra il cui conducente, alla vista dei militari, ha accelerato l'andatura e ad elevatissima velocità si è diretto in direzione di Oria, violando l'ALT imposto dai Carabinieri. Ne è scaturito un inseguimento, reso pericoloso dalle repentine frenate del conducente. L'inseguimento è proseguito per circa 30 minuti su diverse strade del centro abitato e della periferia del Comune di Torre Santa Susanna, alcune delle quali percorse anche in senso vietato.
La corsa della Micra è terminata dapprima contro un muretto a secco e subito dopo contro il tronco di un albero di ulivo presente all'interno di un tratturo sterrato nelle adiacenze della strada provinciale "Torre Santa Susanna – San Cosimo alla Macchia". Il rocambolesco inseguimento ha determinato gravissimo pericolo per l'incolumità dei militari e degli utenti della strada. Dopo l'impatto, il giovane ha tentato di proseguire la fuga a piedi per i campi venendo bloccato dopo un breve inseguimento.

Dagli accertamenti è emerso che l'autovettura Nissan Micra è oggetto di furto, perpetrato il 17 ottobre 2017 in Ostuni e il Tamburrini è risultato sprovvisto della prescritta patente di guida, perché mai conseguita. La perquisizione eseguita presso il suo domicilio, un'abitazione rurale a Oria, ha consentito di rinvenire una pistola tipo Beretta 92 a salve in metallo marca "Bruni" calibro 8, modificata con l'asportazione del tappo rosso, un cassetto parte di un registratore fiscale di colore nero occultato all'interno di altra autovettura nella sua disponibilità parcheggiata nello spiazzo di pertinenza dell'abitazione rurale. Il registratore fiscale è poi emerso fosse stato asportato nella rapina del 7 aprile scorso, in una farmacia di Erchie, con  l'incasso di 300 euro.
L'uomo dopo le formalità di rito, è stato condotto nella casa circondariale di Brindisi, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
Altri articoli di "Torre Santa Susanna"
Torre Santa Susan..
20/04/2018
 L’uomo alla guida dell’auto coinvolta nel ...
Torre Santa Susan..
17/04/2018
Attività di contrasto da parte dei carabinieri sulle ...
Torre Santa Susan..
16/04/2018
Operazione della Guardia Costiera a tutela dei consumatori lungo l'Adriatico meridionale: ...
Torre Santa Susan..
13/04/2018
Operazione record nel brindisino contro i topi d'auto: dall'inizio dell'anno recuperati ...